CORREVA L’ANNO 1993…

https://vimeo.com/130852598

Allora raga, mi chiedono di fare un breve commento a questo reperto di cui sono venuto in possesso. Prima di tutto GRAZIE a Gigi Ciocchi “Bonimba”, vecchia gloria del Rotto e autore di questo cortometraggio emozionante.

Quando l’ho rivisto mi sono emozionato, è scappata qualche lacrimuccia, e voglio ricordarlo, così, a flash, spero in successione esatta.

Forse non a tutti regalerà emozioni particolari, ma per me e qualcun altro sarà un bel viaggio a ritroso nel tempo.

La storia si svolge nel 1993 e i protagonisti sono il glorioso Piace di Gigi Cagni, appena retrocesso o appena promosso nei campionati di A e di B e il ruspante Rotto di mister Antonio Cabrini, squadra di primo rango del campionato di 3° categoria.

Allora il Piace faceva tutti i giovedi una amichevole con squadre dilettanti della provincia; quel giovedi toccò a noi.

Ed eccovi la sequenza dei miei flash come li ricordo.

Subito sullo sfondo si nota un signore vicino agli spogliatoi che guarda con aria interessata; questi altri non è che il mitico Giuseppe Zuccoti “lo squalo della Versilia”, glorioso dirigente del Rotto, persona dotata di un’ironia senza pari, capace di strappare un sorriso anche al più musone del mondo, nonché grandissimo nonno del nostro Andrea. Ricordo poi un Cagni che sacramenta verso i suoi giocatori senza pietà.

Seguono varie fasi di gioco, dove si notano Antonio Zuccoti, Giovanni Peveri e un elegantissimo e magrissimo stopper di nome Max. (VERGOGNA L’IMMODESTIA!!!).

Nell’intervallo il regista esegue una carrellata sugli spettatori e qui, ancora, come per il nonno di Andre, scatta l’amarcord emozionante con protagonisti altri due super-personaggi del nostro calcio locale, Giorgio Sogni “Joe Fagan” e l’indimenticato Renzo Salami.

.silenzio, simbolicamente mi alzo, e dentro di me grido GLORIA E ONORE a questi grandissimi uomini del nostro Rottofreno!

Seguono le immagini dell’intervallo con i nostri commenti sul primo tempo, il mister, il Nino che guarda i possenti muscoli delle sue gambe, apprezzamenti crudeli riguardo un intervento assassino di Maccoppi su uno dei nostri.

Nel secondo tempo si vede il nostro gol della bandiera realizzato da bomber Ivan, famoso playboy.

Alla fine compaiono altri personaggi della nostra storia attuale, Mauro Caminati, Gianluca Marzani, Filippo Sogni, Lodovico Marenghi, elegantissimo e già dotato di un super cellulare modello ricetrasmittente, una rarità per quegli anni, e, indimenticato, il nostro Sergio Clini, gran cerimoniere.

Il presidente non compare, non amando la mondanità, ma c’era…, come vi assicuro c’è sempre, per un suo giocatore si butterebbe nel fuoco… così come ci saranno sempre questi fantastici AMICI DEL ROTTO, Giuseppe, Giorgio, Renzo, Sergio.

Buone cose a tutti, ciao

Massimiliano Garatti

Giugno 17, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.