Partita di 1° categoria

Formazioni:

Unione Calcio Casalese: Brunoni, Paltrinieri, Bazzani, Lodi Rizzini Lanfredini, Franchi, Musliu, Guarnieri (65′ Oxoli), Manghi, Dall’Asta (40′ GAlvani) , Mori (75′ Marku).

All. Mantovani

Rottofreno: Massimini, Ciuffo (50′ Sogni), Mihajlovic, Manenti, Delfanti (80′ Freschi), Bellocchio, Ozzola, Casulli, Maffi (85′ Curotti), Stojkov, Rossi.

All. Soressi

Arbitro: Sig. Demio (Sez. Piacenza)

Reti: 15’ Stojkov, 58′ Franchi, 64′ Stojkov (Rig)

CRONACA:

torna alla vittoria il Rottofreno e scavalca la Casalese alla fine di una partita dura e cattiva disputata su di un campo al limite della praticabilità.

Al 12′ Rossi lanciato verso la porta viene fermato fallosamente da Lanfredini, per l’arbitro è rosso diretto tra le proteste dei locali.

Al 15′ Rossi smarca Stojkov dal limite bravo a trovare l’angolo basso alla sinistra di Brunoni per il vantaggio dei suoi.

Al 26′ palla gol per Maffi che non trova l’impatto di testa su traversone di rossi da sinistra.

Il resto del tempo si gioca prevalentemente a centrocampo, con i biancorossi che ceracno di pungere con veloci contropiede.

Al 44′ è bravo Massimini a deviare con la punta delle dita in angolo un insidioso tiro a giro di Manghi.

Nella ripresa parte forte la Casalese, che nonostante l’uomo in meno cerca di schiacciare gli ospiti nella loro area.

Al 58′ cross da trequarti di Musliu per la testa di Franchi che supera il portiere con un pallonetto.

Al 60′ Stojkov libera splendidamente Rossi in area che Brunoni respinge con il corpo.

Al 64′ Rossi si procura un rigore per netto atterramento in area da parte di Paltrinieri, va sul dischetto Stojkov che con freddezza trasforma.

Al 75′ palla filtrante per Maffi che salta il portiere al limite dell’area, la punta però si decentra troppo e deve appoggiare per Rossi che calcia verso la porta sguarnita, è bravo Bazzani a respingere sulla linea.

Nel finale tanto nervosismo e tanti calci da parte dei giocatori della Casalese, ma per fortuna nessun pericolo per la porta di Massimini.

esseffe

Febbraio 22, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.