Partita di 1° categoria

Formazioni:

Rottofreno: Tinelli, Giovene (70’ Bellocchio), Brigati, Mihajlovic, Stojkov, Manenti, Ozzola, Casulli, Maffi (82’ Corti), Smilkovski (60’ Freschi), Rossi.

All. Soressi

Nibbiano: Cordoni, Iorio, Rosignoli, Cipelletti, Ramundo, Carini, Bernini, Orrù, Cremona (77’ Giuliani), Arena, Giuliani.

All. Orsi

Arbitro: Sig. Reggiani (Sez. Modena)

Reti: 14’ Maffi, 16’ Giuliani

CRONACA:

finisce il girone d’andata con un bel pareggio dei ragazzi di Soressi che impattano con la terza forza del campionato Nibbiano.

La partita è stata ben giocata e corretta, con gli ospiti che nel secondo tempo hanno presidiato l’area dei biancorossi senza però creare se non in un’occasione con Ramundo grossi problemi alla difesa.

È un punto che non muove tanto la classifica, ma dovrebbe dare morale e motivazioni ai biancorossi.

La salvezza è da conquistare sul campo, attraverso prestazioni di cuore e sofferenza come quella di oggi.

Al 14’ al primo affondo i locali passano, Rossi si porta a spasso tutta la difesa ospite, poi verticalizza per Maffi che si presenta davanti a Cordoni e lo batte in diagonale.

Neanche il tempo di gioire e gli ospiti pareggiano, 16’ la palla esce dall’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rosignoli calcia di prima intenzione, Tinelli respinge, la palla finisce a Giuliani che non ha problemi ad insaccare.

Il primo tempo scivola via senza troppe emozioni, con gli ospiti che cercano di far valere il loro maggior tasso tecnico, ed i locali che si difendono con ordine.

Secondo tempo che sembra fotocopia del primo, al 50’ Rossi in serpentina tra i difensori ospiti scarica per Casulli, la palla è leggermente larga e il centrocampista biancorosso trova solo l’esterno della rete.

Da questo punto in avanti il Nibbiano prende in mano il gioco, al 64’ punizione da destra, la palla arriva a Ramundo solo davanti a Tinelli che è bravo a chiudere lo specchio della porta.

Al 75’ ci prova Arena su punizione ma la palla finisce fuori.

Da qui alla fine si vedono tanti lanci lunghi degli ospit, che però non sortiscono gli effetti sperati.

Da segnalare il buon esordio del 97’ Smilkovski e una partita monumentale di capitan Manenti ed Ozzola.

esseffe

Dicembre 14, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.